WENDEKLANG - IN THIS PLACE CALLED TECHNO

Paese: Italia
Anno: 2013

Soprendente viaggio alla scoperta del successo che la canzone italiana ebbe in Unione Sovietica dagli anni dagli anni ’50 sino alla Perestrojka. Dalle canzoni di Robertino che Valentina Tereshkova, prima donna cosmonauta, ascoltava a bordo della navicella spaziale ai successi di Celentano, Toto Cutugno, Al-Bano e Romina, Pupo, Claudio Baglioni e Ricchi e Poveri, imposti dalla radio sovietica per sviare i giovani dal rock eversivo angloamericano. Un affresco kitsch di come il pop made in Italy in Russia abbia guidato e continui a guidare i gusti di artisti, intellettuali o semplici appassionati.

Regia di Marco Raffaini e Giuni Ligabue

Marco Raffaini (1967, Parma) vive a Bologna, è traduttore, scrittore, laureato in russo con una tesi sull’ubriachezza nella letteratura russa contemporanea, è alla prima esperienza cinematografica.

Giuni Ligabue (1980, Modena), è autore e regista. Dal 2003 realizza videoclip musicali, cortometraggi, lungometraggi, spot e documentari. Collabora con diverse realtà indipendenti principalmente tra Bologna e Roma.