Riproduci video

SOUL POWER

Una finestra in un'epoca in cui tutto sembrava possibile.

Documentario dedicato al concerto del 1974 tenutosi durante lo storico match di pugilato tra George Foreman e Muhammad Ali quando i più celebri artisti r&b americani si esibirono insieme ai più rinomati gruppi musicali africani per un concerto durato dodici ore e ripetutosi per tre notti a Kinshasa, in Zaire. 

Il festival musicale Zaïre 74 ha riunito i più grandi talenti del rhythm and blues d’America – James Brown and the Mighty JBs, Bill Withers, B.B. King, the Spinners, The Crusaders, Fania All-Stars con Celia Cruz – insieme ai migliori artisti africani come Miriam Makeba, Afrisa con Tabu Ley Rochereau , OK Jazz con Franco, tutti sullo stesso palcoscenico.

La maggior parte degli artisti americani, incoraggiati dal movimento per i diritti civili, stavano visitando l’Africa per la prima volta, esplorando le loro radici e le credenze un po’ ingenue sul dittatore Mobutu Sese Seko. Gli organizzatori dell’epoca hanno assunto una squadra di stimati cameraman di documentari per filmare tutto, compresa la vita di strada a Kinshasa e il dietro le quinte dello spettacolo in fase di preparazione e montaggio.

Soul Power, con i suoi filmati inediti, suona come una capsula del tempo, documentando i giorni inebrianti in cui il crossover musicale tra Africa e America stava appena emergendo.

JEFFREY LEVY-HINTE

Jeffrey Levy-Hinte è regista, produttore e produttore esecutivo. Ha prodotto tra l’altro The Kids Are Alright (2010), Laurel Canyon (2002), Thirteen (2003), Mysterious Skin (2004), Fading Gigolo (2013). Ha montato il documentario vincitore dell'Oscar When We Were Kings (1996) di Leon Gast. Ha realizzato diversi documentari fra cui The Dungeon Masters (2008), presentato come Soul Power in anteprima all'AFI Dallas International Film Festival del 2009, al South by Southwest Film Festival del 2009 e al Toronto International Film Festival del 2008.