Riproduci video

SI ME BORRARA EL VIENTO
LO QUE YO CANTO

Un ritratto del musicista e poeta spagnolo che ha smosso le coscienze in Svezia.

Nel 1963, due studenti svedesi si recarono in Spagna con l’idea di fare da eco ai movimenti antifranchisti che si stavano sviluppando nel paese. Contattarono l’allora sconosciuto cantante Chicho Sánchez Ferlosio e registrarono alcune delle sue canzoni nel bagno di casa sua. Al loro ritorno a Stoccolma avrebbero fatto un disco di questa registrazione. Lo intitolarono Canciones de la Resistencia española (Canzoni della Resistenza spagnola) e nascosero il nome del cantante e del compositore sotto anonimato. Il disco divenne un successo popolare e divenne un pilastro della lotta antifranchista, anche se molti (a causa dell’anonimato obbligatorio) pensavano che fossero canzoni scritte durante la guerra e non durante la dittatura. Fu solo dopo la morte di Franco che un’intervista alla televisione svedese riuscì a dare un volto all’autore di queste canzoni e a presentare Chicho ai suoi ammiratori. A quel punto, il disco originale era già considerato il primo disco di canzone di protesta in Spagna. Questo documentario ricostruisce quel viaggio e la personalità di un artista libero come Chicho Sánchez Ferlosio.

DAVID TRUEBA

David Trueba ha studiato giornalismo e ha iniziato a lavorare nella stampa, nella radio e nella televisione. Ha iniziato la sua carriera di regista nel 1996 con La buena vida, presentato alla Quinzaine des Réalisateurs di Cannes. Questo è stato seguito da titoli come Obra Maestra (2000), Soldados de Salamina (2003), Bienvenido a casa (2006), Vivir es fácil con los ojos cerrados (2013), per il quale ha ricevuto sei premi Goya, e Casi 40 (2018).