BLOG

SYS INCONTRA SOUNDIE

Inaugurata una nuova partnership per Seeyousound: Soundie Video Music Awards è un concorso internazionale per videoclip con sede a Barcellona giunto alla seconda edizione, dopo il grande successo di quella d'esordio dell'anno passato che ha contato più di seicento...

PROPAGANDA 1904 SONORIZZA “METROPOLIS”

In occasione delle sue novanta lune, TOHorror Film Fest e Seeyousound sono lieti di presentare la sonorizzazione live di “Metropolis” di Fritz Lang. Lunedì 18 settembre il Blah Blah di via Po risuonerà delle sperimentazioni elettroniche di Propaganda 1904, che...

ON SET: Tunde Adebimpe

Fin dal loro ingresso in scena nel 2001 i Tv on the Radio si sono imposti come una delle band più particolari del nuovo millennio. Con il singolo “Staring at the Sun” a fare da apripista al primo disco ufficiale datato 2004, “Desperate Youth, Blood Thirsty Babe”,...

40 ANNI DI “LUST FOR LIFE”

Il 29 agosto 1977 esce il secondo album solista di Iggy Pop, successore dello sperimentale “The Idiot”. “Lust for Life”, pur con il sodale Bowie accanto, è un ritorno a un suono forse non più così abrasivo come quello degli Stooges ma certo più rock e immediato se...

TRACK 3: “Berlin” di Julian Schnabel

Era dura bissare “Transformer”. Infatti bis non fu: nel 1973, dopo il successo del disco prodotto dalla coppia glam Bowie-Ronson, Lou Reed generò “Berlin”, fiasco istantaneo, concept album talmente lugubre che leggenda narra che il nuovo produttore Bob Ezrin cadde in...

MY MUSIC’S IS MY FAVOURITE: AUGURI APHEX TWIN

Bradley Strider, Blue Calx, Polygon Window, The Tuss, AFX, Q-Chastic, comunque si faccia chiamare compie oggi quarantasei anni Richard David James, aka Aphex Twin, il musicista elettronico più iconico della scena IDM degli anni Novanta, puntualmente piazzato in zone...

STRAIGHT-TO-VIDEO[CLIP]: Gaspar Noé

Noé sì Noé no: il regista argentino da sempre di stanza in Francia non è proprio al centro del dibattito cinematografico contemporaneo, e quando menzionato son più fischi che applausi. Il primo corto risale al 1985 ma è sei anni dopo con “Carne” che il suo nome inizia...

TRACK 2: “One Plus One” di Jean-Luc Godard

Dovevano essere i Beatles, furono gli Stones. Doveva essere “One Plus One”, fu “Sympathy for the Devil”. Con una strana preveggenza il produttore Iain Quarrier, reo di aver guastato il montaggio finale di Godard, nel film è il nazista titolare della libreria dove Mein...

ON SET: Kim Gordon

All'origine del mito della Bassista Donna c'è anche lei, insieme all'omonima Deal in forza ai Pixies: Kim Gordon, fondatrice nel 1981 dei Sonic Youth insieme al futuro marito, ora ex, Thurston Moore. Una parabola che ha anticipato innumerevoli formazioni nate a fine...

SYS AL MASSIMO CON “SOUND OF NOISE”

Riprendono a settembre al cinema Massimo i tradizionali appuntamenti mensili con i film proposti da Seeyousound – International Music Film Festival, primo festival a tema musicale in Italia, che prosegue il suo lavoro in città, sempre in collaborazione con il Museo...

STRAIGHT-TO-VIDEO[CLIP]: PETER STRICKLAND

di Matteo Pennacchia Prima ancora che la musica, Strickland considera il suono. Inglese, classe 1973, dopo un revenge-movie girato in Transilvania con quattro lire (“Katalin Varga”, 2009), premiato a Berlino per il sound design, eccolo approdare virtualmente in Italia...

FUCK DIGITAL: AUGURI STEVE ALBINI

di Matteo Pennacchia Spegne oggi cinquantacinque candeline Steve Albini, padre putativo delle sonorità grezze e immediate di dozzine di album dalla metà degli anni Ottanta ai giorni nostri. Figlio di immigrati torinesi, Albini inizia a frequentare gli ambienti...

ROMERO AND THE MISFITS: EPITAFFIO

di Matteo Pennacchia Il 16 luglio il cinema ha perso George Romero (e come non bastasse, poche ore prima, Martin Landau: per alcuni il comandante Koenig di “Spazio 1999”, per altri il Bela Lugosi tossicomane di “Ed Wood”). Spesso semplificata o ricondotta a un singolo...

ON SET: JOHN LYDON

di Matteo Pennacchia Per molti, dimentichi del peso specifico dei PiL nella musica alternativa dopo la vampata punk del Settantasette, John Lydon è e sempre rimarrà Johnny Rotten. Capelli arancioni, sguardo da pazzo, voce sguaiata, vestiti a brandelli, l'icona...