fbpx

HAMBURGER FROM VEGA ALLO ZAFFERANO

HAMBURGER FROM VEGA ALLO ZAFFERANO

Di Paolo Campana

Cosa dire quando nei supermercati e nei negozi che spacciano bio certi prodotti vengono venduti a prezzi esorbitanti? Avete mai guardato gli ingredienti degli hamburger vegetariani? Spesso costano più di quelli di carne. In questi casi meglio passare all’autoproduzione e alla replica casalinga nel pieno spirito del DIY (Do It Yourself). Potrebbe sembrare un contenuto da associare al punk, ma trattandosi di un piatto leggero, viene d’obbligo la musica leggera, anzi super leggera. Ce la possiamo cavare quindi con un Fausto Papetti dei ’70, quando ancora era animato da un suono fluido e super vintage. L’approccio ideale per accompagnare l’esecuzione di questa ricetta. Quindi disco sul piatto innanzitutto.


PREPARAZIONE

  1. Prendete una scatola di ceci scolateli e sciacquateli sotto l’acqua a corrente per qualche secondo (occhio a non consumarne troppa, l’acqua è un bene prezioso).
  2. Affettate della cipolla e mettete il tutto nel minipimer, aggiungete un pizzico di sale (possibilmente grosso), un paio di cucchiai d’olio evo e qualche foglia di salvia fresca e tritate tutto come non ci fosse un domani.


3. A parte sbollentate del riso (meglio se semintegrale), senza cuocerlo completamente, rimane più croccante. Di solito io utilizzo una risottiera che in soli 12 minuti lo cuoce a puntino preservandone l’amido.

4. Impastate tutto insieme, aggiungete lo zafferano e man mano che girate l’olio per ammorbidire l’impasto.

5. Con le mani modellate delle polpette un po’ grosse, schiacciatele fino a farle assumere la forma di hamburger e passatele nel pan grattato e nella granella di mais.

6. Spennellate gli hamburger con l’olio e fateli dorare nel forno per una ventina di minuti a 180°. Se preferite farne diversi li potete anche congelare.

7. Servite con un’insalata di cicoria fresca e irrorateli a piacere con della salsa di soia. Ora vi chiederete cosa c’è di segreto in tutto ciò… beh la musica fa la differenza in questo caso. Questo è un piatto Easy Listening! Buon appetito!