Fin dal loro ingresso in scena nel 2001 i Tv on the Radio si sono imposti come una delle band più particolari del nuovo millennio. Con il singolo “Staring at the Sun” a fare da apripista al primo disco ufficiale datato 2004, “Desperate Youth, Blood Thirsty Babe”, hanno tracciato immediatamente le linee di un sound in equilibrio irrequieto fra elettronica, rock, soul, melodia, irruenza, intensità, coronato dalla voce rovente di Tunde Adebimpe.

Proprio nel 2001 Adebimpe esordisce anche al cinema (dopo un paio di anni trascorsi come animatore per la serie targata Mtv “Celebrity Death Match”) nella commedia “Jump Tomorrow” di Joel Hopkins, dove interpreta un giovane di origini nigeriane oppresso dall’idea di un imminente matrimonio combinato. Dopo qualche cortometraggio, e mentre la fama dei Tv on the Radio cresce vertiginosamente, Adebimpe torna al cinema nel 2008 per Jonathan Demme: è il novello sposo della sorella della problematica Kym in “Rachel sta per sposarsi”, dove peraltro si esibisce in una versione a cappella di “Unkonwn Legend” di Neil Young in grado di squagliare i più coriacei cuori di pietra.

Passano sette anni di attività musicale e rieccolo sul grande schermo: il 2015 lo vede protagonista di “7 Chinese Brothers” tragicommedia indipendente dove spalleggia il sociopatico Jason Schwartzman, e in “Nasty Baby” di Sebastian Silva, già regista di “La Nana” e “Magic Magic”: strano ibrido fra ironia e thriller in cui Adebimpe si trova invischiato con il suo compagno dapprima nel tentativo fallimentare di avere un figlio grazie all’aiuto “germinale” di un’amica di entrambi, dopodiché nella lieve urgenza di far sparire un cadavere accidentale, o pressapoco.

A oggi, ultimo avvistamento cinematografico è in “Spider-Man: Homecoming”: è il professore di chimica dell’ennesimo Peter Parker, piccolo ruolo ottenuto tramite il regista del film Jon Watts, autore in passato del video di “Wolf Like Me” dei Tv on the Radio.