TRENTO SYMPHONIA

Paese: Francia – Italia
Anno: 2014

Un’orchestra, un coro e un folto gruppo di ragazzi con la funzione di “leggii viventi” vengono ripresi mentre suonano la Sinfonia n.8 di Gustav Mahler , in un paesaggio montano al tramonto. Man mano che l’esecuzione musicale procede, i musicisti e i loro “leggii umani” iniziano a muoversi secondo una precisa coreografia. In determinati momenti dell’esecuzione e dei movimenti nello spazio, gruppi eterogenei di musicisti e coristi scompaiono all’improvviso e, con loro, i suoni che essi producono.
Alla fine, la musica come oggetto sonoro e il paesaggio come oggetto visivo, si trasformano in simultanea cambiando il loro assetto iniziale. In “Trento Symphonia”, il paesaggio diventa un momento di connessione tra contemplazione, corrispondenza e immaginazione.

Regia di Flatform

Flatform è un gruppo di artisti nato nel 2006.
Il primo progetto è del 2007, si intitola Intorno allo zero ed è frutto di un lungo viaggio (1200 Km) attraverso una linea ferroviaria, a cui si aggiungono negli anni Domenica 6 Aprile, ore 11:42 (2008), 57.600 secondi di notte e luci invisibili e Non si può nulla contro il vento.
I loro lavori, oltre a un aspetto filosofico, sono costellati da una ricerca continua di novità e sperimentazione cinematografica.