WENDEKLANG - IN THIS PLACE CALLED TECHNO

Paese: USA
Anno: 2013

Il documentario The Punk Singer diretto da Sini Anderson, che racconta la personalità artistica di Kathleen Hanna, una giovane musicista punk rock degli anni ’90, che ha fondato il movimento femminista chiamato Riot Grrrl per combattere le varie discriminazioni che colpiscono le donne all’interno della società.
Con un montaggio serrato e dinamico di materiale di repertorio, interviste e filmati di concerti ufficiali ed amatoriali, la regista riesce a svelare la natura e l’identità più sincera di Kathleen Hanna, questa giovane ragazza con un’infanzia difficile alle spalle, che scopre di avere una voce potente, in grado di urlare al mondo quello che c’è di sbagliato e che occorre cambiare.
Il film percorre la sua crescita personale e professionale dell’eccentrica artista, dalle performance nei garage e nei bowling, fino alla creazione di diverse band come le Bikini Kill, i Le Tigre e le Julie Ruin, con le quali raggiunge il successo internazionale. Moglie di Adam Horowitz, membro della famosa band dei Beastie Boys, Hanna non mette mai da parte la sua anima determinata e ribelle, che la porta ad essere un attivista e una guida per una generazione femminile sballottata da numerose proteste e false aspettative. Nel 2005 però la cantante decide di farsi da parte e di allontanarsi dalla musica, si ritira dalle scene senza alcuna spiegazione, non solo per il pubblico ma anche per gli amici e conoscenti, ancora oggi poco informati sulla verità.

Regia di Sini Anderson

Sini Anderson (1969) è una regista, produttrice, perfomer e poeta americana.
Originaria di Chicago, dopo aver vissuto a San Francisco da anni vive e lavora a New York.
Dopo importanti esperienze nel cinema indipendente americano dove appare nei crediti di alcuni film come Miggy n Lil (2006), Bare Knuckle (2007), Karma Calling (2009) si avvicina al lavoro documentaristico scrivendo dal 2010 al 2013 il documentario “The punk singer” che ha avuto la sua premiere al SXSW Festival in Texas.