LOW

Uno sconosciuto si aggira tra le rovine di Berlino tra resti di storica memoria e desolanti paesaggi post-industriali.

In questa no man’s land, segue l’ipnotico percorso dell’ombra del David Bowie di Journal of Nathan Adler (1995), piuttosto che quello del personaggio di Thomas Jérome Newton incarnato dalla rockstar ne L’uomo che cadde sulla terra (1976) di Nicholas Roeg. Low è un viaggio sensoriale musicale, accompagnato dall’omonimo album nella famosa interpretazione di Philip Glass. Seeyousound omaggia l’inattesa scomparsa del Duca Bianco e si prepara a festeggiare i 40 anni dall’uscita del primo album della sua trilogia berlinese. Opera prima.

Regia di Renaud Cojo

44min, Francia, 2015

Produzione: Spectre Productions

Genere: sperimentale

Biografia

Renaud Cojo nato nel 1966 quando David Robert Jones diventa David Bowie, studia sociologia, socializza e poi si isola…
Autore e regista teatrale, attore e performer, fonda l’associazione Ouvre Chien con la quale dà vita a diversi progetti legati alla musica e alla sperimentazione.
Low è il suo primo film ed è frutto di un lavoro  teatrale dal titolo Low/Heroes, un Hyper-Cycle Berlinois che ha messo in scena nel 2015 alla Philharmonie de Paris per l’Orchestre National d’Ile de France in occasione della celebre esposizione David Bowie is.