LA COLPA (Daniele Celona) | SEEYOUSOUND

La Colpa

Daniele Celona

Un attacco frontale al vittimismo nel confronto con il destino in cui nessuno vince, perde o sceglie.

Nelle parole di Daniele Celona “si combatte un nemico che si teme. La colpa attacca il vittimismo, la superficialità, l’indifferenza, mali che è così facile ritrovare nei nostri gesti quotidiani. Questa canzone viviseziona l’orgoglio, benzina delle nostre passioni che spesso acceca, bruciando fino ad impedire la distinzione dei confini del lecito o del buon gusto. Il ruolo della sorte, le carte che ci hanno servito, non sono una scusa sufficiente per giustificare le sconfitte. Correre, e correre il rischio di vincere, è l’unica scelta che abbiamo”. Con una metodologia a tratti surrealista, Mezzacapa si lascia suggestionare dal testo de La colpa e, per tradurlo in un orizzonte visivo, parte dall’idea di un bestiario/erbario popolare, un manuale sul percorso dell’uomo che ne permette la comprensione sezionandolo, osservandolo dall’interno. L’associazione di immagini si basa su un automatismo psichico, quasi a ritrovare un sentiero che già esiste e di cui si possono riconoscere le tracce. “L’immagine della donna incinta, ad esempio, mi aiutava a visualizzare l’inizio della vita, delle sofferenze, delle gioie, l’inizio del proprio karma. Ai dettagli e alle sezioni si contrappongono le immagini degli spazi aperti, proiettati sulle sagome umane quasi a definire un limbo in cui siamo relegati, confini interni contrapposti all’ampiezza del mondo in cui siamo inseriti. Ho reso visibili gli stessi limiti autoimposti sul quale punta il dito Celona. Il mio approccio psicoanalitico al video non è così distante dall’autoterapia che Daniele mi ha spesso confessato di utilizzare in scrittura” (Bruno “Mezzacapa” D’Elia)

Regia di Bruno “Mezza Capa” D’Elia

Italia, 2015.
Durata: 3.44”

Biografia

Bruno “Mezzacapa” D’Elia è nato il 29 aprile 1980 a Castellammare di Stabia in provincia di Napoli.
Dopo il diploma all’ITSOS Albe Steiner di Milano, frequenta il dipartimento di comunicazione multimediale all’Accademia di Brera. Dal 2000 lavora nella post-produzione video, occupandosi prima di video-scenografie per il teatro e poi di Motiongraphics e Compositing sia per produzioni pubblicitarie e televisive che per video installazioni e multi proiezioni. Dal 2011 si è trasferito in Sardegna dove ha iniziato la produzione di videoclip musicali per nomi come Marta Sui Tubi, Rita Pavone, Samuele Bersani, Fabi-Silvestri-Gazzè.

Artista: Daniele Celona

Genere: Alternative Rock

Bio-discografia

Daniele Celona, torinese con origini sarde e siciliane, esordisce con Fiori e Demoni (2012). Il primo singolo, Mille Colori, riceve la nomination come miglior fotografia al PIVI2013 e il premio Miglior Video per la Biennale MarteLive. Nel 2014 Celona annuncia l’uscita del nuovo album presentando il brano SudOvest in uno speciale Rockit e il relativo docu-video al Milano Film Festival. Nel 2015 esce il secondo album Amantide Atlantide, anticipato da La Colpa, primo singolo ufficiale selezionato da MTV New Generation come Artista del Mese. A Maggio 2015 il video di Precarion esce in anteprima su Repubblica.it e il video di Sud Ovest viene selezionato per SeeYouSound. Ad Agosto 2015 con l’inedito La Sindrome di Lois Laine Celona vince il Premio Anacapri Bruno Lauzi – Canzone d’autore per il miglior testo e Amantide è candidata alla Targa Tenco nella categoria Miglior Canzone. Il video di Atlantide esce il 6 ottobre in esclusiva per Vevo, subito inserito in rotazione su MTV e RockTv.