GREETINGS FROM TIM BUCKLEY

Paese: USA
Anno: 2012

1991, California. Un giovane e sconosciuto Jeff Buckley viene invitato a partecipare ad un concerto di tributo alla figura di suo padre, Tim, scomparso a soli 27 anni per overdose ed una delle voci più importanti del folk rock anni ’60.
Greetings from Tim Buckley è la storia dei giorni precedenti il concerto, dopo il quale il genio e il talento di Jeff diventeranno palesi al mondo e, forse, per la prima volta, anche a lui stesso.
Un film intenso che, anche attraverso la sua regia e narrazione caratterizzata da continui flashback, ritrae e sovrappone due figure complesse e maledette.
Greetings from Tim Buckley parla di scelte e di rimpianti, di distanze e di rapporti mancati, di sicurezze e di demoni interiori.
Le note e i testi del repertorio di Tim Buckley accompagnano questo lungo percorso emotivo e di formazione che attraversa le sfaccettature di un difficile rapporto padre­figlio e le ombre e i contrasti del leggendario autore di “Grace”.

Regia di Daniel Algrant

Daniel Algrant è un cineasta americano che ha lavorato sinora principalmente nel circuito indipendente.
E’ stato regista di tre lungometraggi “Naked in New York” (1993), People I know (2002) e appunto Greetings from Tim Buckley del 2013.