ANTEPRIMA ITALIANA

LET FURY HAVE THE HOUR

É troppo facile essere contro, la vera sfida è avere una visione positiva, ampia e inclusiva. La radice della speranza non si trova nell’essere contro qualcosa, la cogliamo invece nel restare insieme.

La storia ha inizio negli anni ‘80 con l’ascesa di Reagan e Thatcher e con lo spostamento culturale verso un feroce individualismo e un consumismo sfrenato. Crescendo in un mondo apparentemente impazzito, alcuni ragazzi sentirono il bisogno di cercare qualcosa di più autentico. Fu l’inizio di un movimento ribelle, un collettivo ibrido e disordinato di skateboarder, punk rocker, rapper, poeti di strada, femministe e graffitisti, la cui reazione a questo mondo fu di girare la manopola del volume per farsi sentire. Ruvido, grezzo e impudentemente stimolante. Il film è un viaggio nel cuore della contro-cultura creativa nel 2012. In un periodo di sfide globali, grandi domande e politica dei numeri, questo film ottimista e schietto traccia la storia di artisti, scrittori, pensatori e musicisti che hanno cercato di ri-immaginare la società.

Lunedì 29 Gennaio 2019
SALA 3
Ore 17.45

Sabato 2 Febbraio 2019
SALA 3
Ore 14.30

ANNO:
REGIA:
DURATA:
CAST:

USA. 2012

Antonino D’Ambrosio

87′

Billy Bragg, Tom Morello, Chuck D, Eve Ensler, Ian MacKaye, D.J. Spooky, Elizabeth Streb, Richard D. Wolff